Menu
Rolex GMT Master Long E Ref. 1675

Rolex GMT Master Long E Ref. 1675 Trattativa riservata

Materiale: Acciaio
Seriale:  17XXXXX
Referenza: 1675
Anno: 1968
Calibro: Automatico
Scatola e Garanzia: No

Il Rolex GMT Master Long E Referenza 1675

Quando ci si imbatte in un orologio come il Rolex GMT Master non lo si può descrivere usando poche, fugaci parole.

Noi della Gioielleria Bonanno Vi abbiamo già raccontato la genesi di questo straordinario orologio, inteso anche come uno dei simboli di un progresso tecnologico post seconda guerra mondiale in cui le distanze fisiche, ed il commercio, da locale diventava internazionale prima, intercontinentale dopo.

Vi abbiamo infatti già presentato il primo prodotto della serie, un Rolex GMT Master Bakelite Referenza 6542 del 1957 ma, come è ben risaputo e come vedremo con altri articoli, il Rolex GMT Master è una vera e propria iconica famiglia di orologi che nel tempo hanno appassionato ed attratto sempre più numerosiaficionados, collezionisti e relativo pubblico, entusiasmati dalla combinazione tecnico-visiva che offre questo orologio.

Oggi invece vogliamo presentarVi un altro esemplare dell’incredibile campionario della Famiglia GMT Master, parleremo del Rolex GMT Master Long E Referenza 1675, in questo caso un orologio prodotto nel 1968 con un glamour al di fuori di ogni tempo!

La nascita della storia.

Partiamo da un presupposto rilevante e cioè che il GMT Master Referenza 1675 è la Referenza che laRolex produce orientativamente dal 1959 fino al 1980, circa ventuno anni di produzione, se non è un record ci siamo molto vicini!

Questo perchè il GMT Master Referenza 1675 manda in pensione il GMT Master 6542, ricco della sua gloria e del suo significato tecnico-evolutivo vincente nel tenere sempre presenti i diversi fusi orari nei trasferimenti aerei trans-continentali.

La prima differenza? Beh, quello che salta subito agli occhi tra il GMT Master Referenza 6542 ed il nuovo GMT Master Referenza 1675 è che il nuovo orologio sia dotato di spallette di protezione alla corona di carica.

 

Ma questo è solo un dettaglio perchè in questa lunga fase della produzione del nostro orologio durata appunto quasi ventuno anni, il GMT Master Referenza 1675 ha subito diversi cambiamenti, siano stati essi di un grande peso o di minore rilevanza.

Di conseguenza, ricordando altresì quanto Noi della Gioielleria Bonanno abbiamo già trascritto in questi mesi su tutti gli altri modelli di Famiglie Rolex, raccontando cioè dei differenti fornitori della Rolex per i vari componenti meccanici come, ad esempio, le diverse ditte che fornivano i quadranti e perciò le diverse versioni denominate poi nel tempo Mark che han differenziato l’orologio in una classificazione numerica progressiva, anche la numerosa Famiglia del GMT Master è stata fatta oggetto di questa fenomenologia.

In questa ridda di differenze, parlando principalmente di quadranti con particolarità a volte nemmeno percettibili ad occhio nudo, c’è però chi ha voluto mettere una linea di demarcazione netta per non generare una logica confusione tra collezionisti ed appassionati in questi quasi ventuno anni di produzione Rolex GMT Master.

Essa può evidenziarsi in due categorie abbastanza audaci se vogliamo dirla tutta, fondata tra la produzione dei quadranti montati sui Rolex GMT Master dorati e quelli successivi a grafica bianca.

Potrà sembrare riduttiva come linea di demarcazione, in verità è abbastanza comune a chi da tempo si addentra nell’affascinante e pluriforme mondo del vintage Rolex, considerando che lo stesso metro è stato usato nelle altre due famiglie popolose della maison svizzera, quelle dei Rolex Submariner e dei Rolex Explorer.

Pertanto, possiamo rilevare che la produzione GMT Master Referenza 1675 con quadranti dorati inizia all’incirca nel 1959 fino al biennio 1966-67. Ma si possono rilevare anche quadranti a grafica bianca già nel 1966, per continuare fino al biennio 1979-80, periodo in cui termina la produzione del GMT MasterReferenza 1675, salvo poi proseguire con la Referenza 16750.

Non solo. Perchè nel primo periodo di produzione del nostro GMT Master Referenza 1675, si può osservare che i caratteri della lunetta sono di maggior spessore di quelli visti negli orologi prodotti di là a venire.

Come potete ben comprendere, siccome stiamo parlando dei primi esemplari prodotti del GMT MasterReferenza 1675 nonchè della loro offerta limitata, il loro valore sul mercato del vintage tende ad essere superiore rispetto al resto della produzione.

Anche i movimenti, logicamente, han subito in questi anni delle variazioni. Se ne classificano due usati per il GMT Master Referenza 1675.

Negli orologi prodotti fino al 1965 circa, anche sino al ‘66, il GMT Master Referenza 1675 usa il calibro automatico 1565, con 18.000 alternanze, derivato dal precedente calibro 1530.

Nella fase produttiva poi che risale intorno al numero seriale 1,4 milioni, Rolex utilizza un calibro di alta gamma per il periodo in cui viene prodotto il nostro GMT Master Referenza 1675, il calibro automatico 1575 che arriva a 19.500 alternanze.

Dunque un orologio bellissimo questo GMT Master Referenza 1675 nella sua evoluzione, sebbene sia pregno di tutte quelle variazioni che, come al solito, sarebbero da menzionare con numerosi altri articoli.

Tra le varianti che caratterizzano il GMT Master Referenza 1675 c’è ovviamente la tipologia di quadrante, quello che Vi presentiamo adesso Noi della Gioielleria Bonanno è il Long E, tradotto in vulgaris e come potete verificare dalle foto sul nostro sito, con la E della scritta Rolex con le tre asticelle orizzontali che la compongono assolutamente uguali, quando nella normalità della scrittura le asticelle della Emaiuscola vede due asticelle uguali, la superiore e l’inferiore e quella in mezzo più corta.

Pregiato? A dire poco! Ora lo andiamo a presentare in dettaglio, anno di produzione 1968.

La Cassa.

La cassa del nostro Rolex GMT Master Long E Referenza 1675

è di maggiore spessore rispetto al predecessore Referenza 6542. Ovviamente in acciaio, questa cassa ha un diametro di 40 mm. per contenere il movimento calibro 1575 ed essendo come sempre una cassa Oyster, è garantita l’impermeabilità fino ad una profondità di 50 m.165 ft. . Ma la vera novità che abbiamo accennato prima è una cassa con delle spallette a protezione della corona di carica, spallette caratterizzate dal profilo non arrotondato bensì appuntito. Inoltre le anse si caratterizzano per le costolature particolarmente marcate. Nella parte superiore della cassa poi c’è la classica incisione “ROLEX DESIGN” e poco più sotto la fatidica numerazione della Referenza “1675”. Nella parte inferiore invece scompare la scritta che c’era di solito,“STAINLESS STEEL”, per fare spazio al solo numero di serie, di per se una novità.

La Lunetta (o Ghiera).

La lunetta del nostro Rolex GMT Master Long E Referenza 1675 assume una zigrinatura molto pronunciata rispetto a quelle del passato, proprio per facilitarne l’uso che è bidirezionale. La lucentezza di questa lunetta proviene dall’acciaio di cui è costituita, colorata in modalità pepsi originale Rolexdell’epoca, tarata con le 24 ore. Gli indici delle 24 ore ed i numeri arabi sono perfettamente stampati, conservati e vividi.

Il Quadrante.

Il quadrante del nostro Rolex GMT Master Long E Referenza 1675 è il pezzo forte dell’orologio, caratterizzandolo proprio come anticipato prima per la Long E.

Il quadrante è poi in grafica di colore bianco. Gli indici, nella classica forma di puntino e bastone al posto dei numeri arabi, ad eccezione del triangolo rovesciato posto ad ore 12, sono in trizio, esaltandone così il contrasto cromatico. Le tacche dei minuti adesso non sono più unite e, mentre sui primissimi esemplari della Referenza 6542 la profondità è visualizzata ad ore 6 in rosso sopra il nome del modello, in questo esemplare Rolex GMT Master Long E 1675 nulla di ciò compare come scritta.

Quì c’è proprio la caratteristica che denomina l’orologio, con le scritte bianche, disposte su cinque righe. Infatti, sotto il classico simbolo pentastellato della Rolex ad ore 12, possiamo osservare nitidamente la scritta “ROLEX” con la famosa E con le tre asticelle orizzontale di pari lunghezza; sotto di essa la scritta che ne certifica l’impermeabilità con “OYSTER PERPETUAL”. Scendendo poi in basso, sopra ore 6, abbiamo le altre tre scritte che caratterizzano questo quadrante e sono, una sopra l’altra, “GMT-MASTER”,“SUPERLATIVE CHRONOMETER” ed infine “OFFICIALLY CERTIFIED”. Infine, sotto l’indice a bastone di ore 6, l’immancabile “SWISS – T < 25”.

Il datario è situato classicamente alle ore 3 ed il disco data è magnificato non dal vetro bensì dal plexiglass Referenza 116, oltre che dalla lente Cyclope che ne ingrandisce il giorno indicato. Le lancette del nostro Rolex GMT Master Long E 1675 sono in acciaio e trizio, per essere visibili al buio e sono un classico Rolex, un gioco sfere Mercedes, mentre la lancetta aggiuntiva è di colore rosso, dotata all’estremità di un piccolo triangolo luminoso non laccato però, bensì in acciaio e trizio.

La Corona.

La corona del nostro Rolex GMT Master Long E 1675 è sempre in acciaio, protetta come abbiamo accennato prima dalle spallette inedite per il suo predecessore. Questa corona ha la classica manifattura millerighe che la Rolex categorizza come Referenza 24-530 e la sua dimensione è di 5,30 mm., altra novità per questo modello. Ben visibile il brand Rolex, ovviamente impresso sulla parte superiore.

Il Movimento (o Calibro).

Il movimento automatico Rolex 1575 GMT è una delle pregevolezze del nostro Rolex GMT Master Long E Referenza 1675. Esso è derivato dal calibro di base 1565, al quale erano già state aggiunte le funzioni data ed ovviamente il secondo fuso orario dal calibro 1530. Come è facile intendere, tali modifiche comportano un aumento dell’ingombro verticale, adesso cresciuto fino a 6,47 mm. rispetto al calibro di base che era invece 6,30 mm. A ben vedere però la sigla riportata sul ponte del movimento automatico è comunque 1570. Questo movimento consta di 26 rubini, 19.800 alternanze e misura 28,5 mm.

Il Fondello.

Il fondello del nostro Rolex GMT Master LOng E Referenza 1675 è il classico fondello in acciaio conchiusura a vite, per cassa Oyster e perciò impermeabile, con la satinatura circolare interna. Ed usualmente risaltano le punzonature di marchio e brevetto Rolex che partono dall’alto con le scritte, ben visibili, Montres Rolex SAGeneva Switzerland PatentedStainless Steel1675. La novità è, proprio sotto la sigla 1675, un 11.67 che indica la data di produzione dello stesso.

Il Bracciale.

Il bracciale del nostro Rolex GMT Master Long E Referenza 1675 è un bellissimo Jubilee a maglie ripiegate 6251 H interamente in acciaio dove questa lettera significa “homme”, perciò da uomo. Le cappottine sono n.ro 55, maglie in acciaio e la chiusura è la classica chiusura a scatoletta della Rolex.

 

Richiedi Informazioni

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del regolamento ue n.2016/679 – GDPR, presto inoltre specifico consenso al trattamento dei dati personali per le finalita pubblicitarie/promozionali come al paragrafo 2.2 dell'informativa sulla privacy

Apri chat
Serve aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?